Localization World Dublino

Localization World Dublin

Dal 4 al 6 giugno prossimi, a Dublino, si svolgerà Localization World, la più importante conferenza nell’industria della traduzione, che, anche per questa edizione, ospiterà relatori e partecipanti di alto profilo, ed è un’opportunità unica per lo scambio di conoscenze tra gli operatori del settore.

Mercoledì 4, nel Preconference DayLuigi Muzii per sQuid parteciperà al TAUS TaaS Workshop con un intervento dal titolo Term Mining and Terminology Management in a Corporate Setting Perspective. Nel corso dell’intervento saranno esaminati gli ambiti di applicazione della terminologia, dai linguaggi controllati alle ontologie, dalle applicazioni SEM/SEO alla gestione di contenuti e alla formazione.

Venerdì 6, Sabrina Ferrari per ISSELNORD e Luigi Muzii parteciperanno alla sessione dedicata agli LSP con un intervento dal titolo Promote Your Business with KPIs and Capability Statements*.

Gli LSP dovrebbero misurare le performance rispetto agli obiettivi, giustificare la loro esistenza e i loro stipendi sulla base di solidi argomenti e dati che i loro clienti possano comprendere.

La presentazione si concentrerà sulla promozione dei servizi di localizzazione dando dimostrazione del proprio valore attraverso gli indicatori chiave di prestazione (KPI).

Per le aziende che terziarizzano i propri progetti di traduzione, i KPI di un fornitore possono fare la differenza e favorire l’instaurazione di rapporti duraturi. I KPI dicono a un cliente in che modo saranno spesi i suoi soldi, mettendoli a confronto con i propri e offrendo della localizzazione l’immagine di un servizio importante e di valore, che merita l’investimento.

Nel corso della presentazione, saranno offerte indicazioni per lo sviluppo di KPI per un LSP intelligibili ai clienti. Saranno offerte anche indicazioni per lo sviluppo di capability statement contenenti i principali KPI, da utilizzare al posto della classica brochure.

Come unica proposta di vendita di un intero settore, la qualità non ha senso se non si comunica in termini di business, e, nella lingua delle imprese, qualità è spesso associata a “indice”. L’indice di qualità offre una misura multi-punto degli aspetti principali relativi alla qualità di processi, prodotti e servizi attraverso una serie di KPI che rivelano la capacità di un fornitore di soddisfare le aspettative dei propri clienti a costi accettabili.

Questi KPI, insieme ai relativi metodi di raccolta e analisi, saranno il cuore della presentazione.


* Indicatori chiave di prestazione e capability statement come strumenti di promozione

Autore: Luigi Muzii

Luigi Muzii