Requiem

Da qualche anno, ormai, il panorama formativo nell’industria Italiana della traduzione è a dir poco sconsolante. In passato, di tanto in tanto, si registrava qualche picco che, se non altro, rianimava le speranze di quanti normalmente erano costretti ad andare all’estero per partecipare ad eventi di qualche interesse e utilità. Le università, in particolare, hanno sempre mantenuto un atteggiamento supponente, spesso ben oltre i limiti di ogni tollerabile arroganza, rifiutandosi ostinatamente di proporre, e ancor meno di accogliere, iniziative di formazione che non si muovessero entro i ristrettissimi orizzonti del mondo accademico e non fossero esclusivamente rivolte a i curarne gli interessi. Quando, nel 2008, l’università di Macerata organizzò il convegno TILS e l’AITI tenne un congresso internazionale a Bologna, nessuno si sorprese che avessero ricevuto una calorosa accoglienza, e così fu anche nel 2009, allorché l’allora SSLMIT di Forlì organizzò il primo convegno TeTra. Il 2011 fu l’anno dell’LTAC, della 6ª Conferenza Internazionale EUATC e del secondo convegno TeTra, poi la luce si è spenta, e il buio è stato di tanto in tanto spezzato solo da eventi occasionali, precedenti o successivi a webinar, spesso gratuiti, ma altrettanto spesso di contenuto, qualità e spessore modesti. La terza edizione del […]

Access to this post is restricted, please type the proper password in the box below to read it. The password to archives can be purchased here.

Per leggere questo post è necessario disporre della relativa chiave da digitare nella casella qui sotto. La chiave di accesso all’archivio si può acquistare qui.


Avatar

Autore: Luigi Muzii

Luigi Muzii

I commenti sono chiusi