Divagazioni sulla traduzione

Introduzione alla tesi di laurea di Monica Colasante Per secoli tradurre è stata un’attività complementare, spesso ritenuta utile anche ai fini creativi, ma per lo più esaminata da un punto di vista letterario; fino ai giorni nostri, infatti, la traduzione “specializzata” non si riteneva ponesse problemi interessanti. Del resto, in epoca classica si traduceva per scopi eminentemente pratici; gli “intellettuali” greci erano generalmente e fondamentalmente ostili verso ciò che proveniva dall’esterno, mentre, per i romani, pur non rappresentando più un “male indispensabile”, la traduzione era comunque mezzo di comunicazione, e […]

Login to keep reading
Autenticarsi per continuare a leggere
Info